Strumenti e Attrezzatura Audio
Vai alla root di Redazionali Strumenti e Attrezzatura Audio
  • Modifica la dimesione del testo
  • Stampa

Gli Strumenti e l'Attrezzatura Audio che Hanno Dato Spettacolo

Il Meglio del NAMM 2011: la Top 11
  • Like
  • Tweet
  • +1
  • Pin it
  • Mail

Come da tradizione vi presentiamo la top 11 di Audiofanzine dal NAMM 2011.

Questo è stato un NAMM davvero interessante. Le chiacchiere pre-NAMM  si sono rivelate veritiere, il sito della Steinberg è andato in crash, e Audiofanzine a incominciato a girare filmati la notte prima che aprissero le porte del salone musicale. Che il Jet-lag dell'Europa abbia anche qualche vantaggio?

 

Il NAMM 2011 sarà ricordato come l'anno dell'attrezzatura "tech-hard". Dalla marea di prodotti presentati quest'anno è stato difficile selezionare 11 articoli. Ancora una volta abbiamo aggiunto la sezione "menzione molto speciale". RIcordo ai lettori, di nuovo, ce la lista no è presentata in un particolare ordine ( i prodotti in cima alla lista non sono migliori degli altri), non c'è un modo per confrontare i prodotti di diverse classi, e alla fine, questa è solo la nostra opinione.

 

La Top 11

 

omg11.  Spectrasonics e Bob Moog Foundation OMG-1

 

Oh my god!   Progettato da Eric Persing, di Spectrasonic, l'OMG-1 è il prodotto di una collaborazione tra Spectrasonics e la Bob Moog Foundation. Le componenti sono praticamente: un Moog Little Phatty analogue synthesizer, due iPod touches,due Apple iPads, un Akai LPK 25, unb Apple Mac mini, Spectrasonics Omnisphere e la nuova app Spectrasonics TR. Tutti integrati in un cabinet in acero artigianale in acero creato dallìartigiano americano Daniel Auon.

 

Guardare e non toccare! [da notare: attrezzatura che non puoi comprare... uno strano concetto davvero]. Comunque, Eric Persing a intenzione di donare l'OMG-1 alla Bob Moog Foundation, che lo offrirà in premio in una competizione che partirà dal 15 marzo.

 

2.  Cubase 6

 

cubase 6Non era appena uscito il 5.5?  Bene, Cubase 6 e Cubase Artist 6 offrono caratteristiche migliorate nella Project window. Le nuovissime opzioni dei gruppi Track Edit sono progettate per raffinare le registrazioni con il multitraccia, permettendo di raggruppare eventi correlati su molteplici registrazioni, mentre il nuovo Lane Track offre comodi multitake per selezionare e consolidare parti audio e creare il take perfetto. I transient ridisegnati e la detezione di tempo automatico, la quantizzazione 'phase-accurate' dell'audio e la funzioni di rum replacement sono state incorporate in Cubase 6 per aiutare a smorzare i glitch e gli errori nelle tracce di batteria live. Il Key Editor è stato ulteriormente migliorato con un pannello di ispezione e la feature 'Note Expression' per creare ed editare mutlipli valori di controllo sul livello della single-note. Anche incluso il nuovo Dynamics Lane, che permette di ascoltare in real-time i cambiamenti dinamici con la notazione dinamica dello Score Editor.  Per tutte lenuove carateristiche puoi controllare sito di Steinberg, se è rinvenuto...

 


space3.  Eventide Space

 

Eventide Reverb se ne sta in un piccolo scatolino e funziona per chitarra, in Live o in Studio. Space sfoggia12 delle combinazioni di effetti firmati  Eventide presi dall'H8000FW e Eclipse V4. Questi effetti, precedentemente disponibili sui processori Eventide rack, sono ora disponibili in pacchetto completo. Ha algoritmi di reverb combinati con delays, pitch shifting, tremolo, modulation, ed effetti speciali. E come suona? Meravigliosamente malefico!

 

 


4.  Dave Smith Tempest

 

tempestDave Smith ci tenta ancora con la sua nuova drum machine analogica. Tempest è frutto di una collaborazione tra Smith e l'instrument designer Roger Linn.  Tempest è il primo strumento di casa Smith a utilizzare sintesi analogica per generare i suoni. “Abbiamo disegnato una nuova voce sintetizzata molto flessibile per Tempest,” ha detto Smith. Linn a aggiunto, “Il design di Tempest riflette un ripensamento generale di quello che una drum machine ha bisogno di essere nell'era odierna. Non è proprio una drum machine, piuttosto  un nuovo strumento per la performance musicale per la creazione manipolazione e arrangiamento  di musica "beat-oriented", con intuitivo ed efficiente utilizzo del gesto umano.” Le 16 velocità di Tempest, sensibile alla velocità- e alla pressione sono sistemate in file 8 x 2 per facilitare l'entry di beat sia in 'real-time' che 'step'. Due controller slide Note-FX, sensibili sia alla pressione che alla posizione forniscono un nuovo metodo per la performance e il controllo.

 


5.  Korg Kronos

kronos

 

Korg ci aveva stuzzicato con un teaser già prima che partisse il salone, ma finalmente Korg a presentato la  Kronos Music Workstation. Kronos unisce nove dispositivi di sintesi individuale in uno strumento singolo. Insieme rappresentano l'eredita di Korg e la storia dell'industria elettronica stessa, di e Korg. Dettagli e features, troppo numerosi per esser inclusi qui, dunque controllate la press release ufficiale qui.

 


kemper profiling amp6.  Kemper Profiling Amplifier

 

L'amplificatore Kemper Profiling rappresenta un concetto del tutto nuovo per l'amplificazione della chitarra nel dominio digitale. Seguendo l'idea che ogni chitarrista dovrebbe essere in grado di conferire al suono il tocco personale del suo ampli, anche alle prese con il formato riproducibile, il Kemper è progettato per "imparare" il comportamento di un amplificatore e riprodurre il timbro e il "feel" che il musicista già conosce del suo amplificatore valvolare. Secondo il produttore "ci sarà un profilo disponibile per, praticamente, ogni condizione sonica che un amplificatore valvolare può offrire". L'amplificatore Kemper Profiling esce con modelli di amplificatori valvolari classici, che includono i classici speaker cabinet, una parte importante nel risultato acustico del singolo profilo.

 

 

reactor

Reactor fonde il metodo di selezione dei pattern, con una capsula semovibile, e monta capsule a condensatore Blue, Classe A con componenti Solid State e preamp per un live switching tra diversi pattern (Cardioide, Omni o Figure-8). Per facilitare l'utlizzo in molteplici setup microfonici  (come  Mid/Side, X-Y), la capsula di Reactor può ruotare per 90 gradi e posizionarsi in spazi angusti e selezionare diversi tipi di configurazione (pattern).

 

 

 

 

8.   Vox Series 22


series 22Al solito,ogni NAMM è pieno di chitarre in mostra per soddisfare i gusti e i portafogli. Dal tradizionale alle edizioni limitate, dai modelli signature, al bizzaro e high tech. Così è difficile concentrarsi su un solo modello. Ma se dobbiamo farlo, diamo il nostro pieno assenso alla, abbordabile e dal design classico, Vox Series 22-. Chitarre che non stancano.  La Vox Series 22 è formata da modelli double-cutaway che prendono in prestito tecniche di produzione, spunti stilistici e usano gli stessi componenti che si trovano nelle chitarre Vox Virage, Series 77, Series 55, e Series 33.  II manico 'set neck' è stato progettato con design inverso dello spessore di attaccamento del manico e profondo cut sulle spalle per offrire un più facile accesso ai tasti superiori. Ciascuna chitarra Series 22 guitar dispone di due XLM (Xtra Loud Mini) pickup humbucking con due settaggi del tone.

 

 

 

 

yjm1009.  Marshall Yngwie Malmsteen Signature

 

Lo YJM 100 è una tesata da 100 watt sviluppata in collaborazione con lo svedese, Yngwie Malmsteen.  Basato sul timbro potente della testata 'Holy Grail' 1959 Plexi head, il YJM100 è un ampli "neo-classsico" cone l eseguenti features:

  • Boost con controlli per Volume e Gain
  • Noise Gate regolabile
  • Switch Half power che modifica la potenza in uscita da 100W e 50W quando selezionato.
  • Attenuatore integrato, infinitamente variabile che può portare lo stage output da 100% a 0.01%, conservando il timbro e il feel di una sezione di potenza tutta valvolare. Ciò significa che la potenza in output può essere abbassata a  0.05 Watts in modalità  50W 'power mode'.

 

 

 

izotope10.  iZotope Stutter Edit

 

Stutter Edit è il frutto della prima collaborazione con il musicista e compositore Brian Transeau.  Le caratteristiche dello Stutter Edit ruotano tutte intorno a un sampling engine che permette ai produttori, a laptop performer e ad altri musicisti di manipolare l'audio in real-time. Stutter Edit divide l'audio in piccoli frammenti e sequenze, e pezzi musicali in piccoli affilati effetti ritmici, ricreando quelle tecniche che una volta richiedevano ore di pratica in studio, secondo iZotope. I risultati possono spaziare: dallo stridente al sottile: una melodia può essere disintegrata in un ritmic roll sincopato, o un colpo i batteria può essere trasformato in una scala arpeggiata. Il complesso set di strumenti in Stutter Edit è bilanciato da uno schema di controllo  MIDI , che fa in modo che l'aggiunta di effetti sia un processo intuitivo  - Quasi come suonare uno strumento.

 

 

 

 

 

gen1611.   Zildjian Gen16 Acoustic Electric Cymbal

 

La più grande novità per quello che riguarda le batterie al NAMM 2011 è stato il debutto del nuovo compartimento Gen 16 della Zildjian.  Il sistema di piatti  A.E. è un ibrido acoustic/electric, che combina piatti acustici low-volume con microfoni, processing del segnale e modeling del timbro progettato per "creare uno spostamento del paradigma che promette di accantonare la nozione, sia di piatto elettronico che di piatto tradizionale". Gli  AE Cymbal non sono un dispositivo per il sample triggering. Piuttosto, è un vero piatto, ma tutto a volumi ridotti, utlizzando un microfono dual e un dispositivo DSP per amplificare e modellare l'output del piatto.

Menzioni Davvero Speciali

I seguenti prodotti rappresentano altri prodotti che, semplicemente non siamo risuciti a infilare nella Top 11 , ma che certamente avremmo fatto se la lista fosse stata un po' più lunga o il NAMM 2011 meno intenso!  Congratulazioni ai manufattori per aver fatto di questo NAMM un evento da ricordare.

 

 

Rispondi per primo a questo articolo
  • Like
  • Tweet
  • +1
  • Pin it
  • Mail