Sennheiser
Redazionali
Tutorial
Annunci
Forum

Nuovo Sennheiser MO 2000. In trasmissione utilizzando la luce

  • Like
  • Tweet
  • +1
  • Pin it
  • Mail

Sennheiser amplia la gamma dei suoi prodotti con il lancio di questo trasduttore ottico MO 2000, che riproduce il segnale acustico sulla base delle variazioni dell?intensità luminosa.

Inoltre, grazie alla presentazione contemporanea del IAS MO 2000 Set, Sennheiser propone il primo e unico microfono sul mercato ufficialmente certificato per impiego in ambienti a rischio di esplosioni.

Il microfono ottico si distingue per un vantaggio unico: permette di sistemare l?elettronica in posizione distante dalla capsula la quale non contiene alcun elemento in metallo. Infatti, il materiale che compone la capsula è una particolare plastica in grado di sopportare l'esposizione a sostanze aggressive come gas, sali e umidità. Inoltre, nella capsula microfonica non scorre alcuna tensione, quindi tali caratteristiche fanno di questo microfono ottico un ottimo strumento idealmente candidato in applicazioni dove la comunicazione o le misure sono sottoposte a condizioni ambientali particolarmente difficili.

In applicazioni medicali

L'assenza di metallo e tensione nella capsula microfonica dell'MO 2000 garantiscono la pulizia da interferenze negli esami medici dove vengono generate immagini per risonanza e il microfono stesso risulta non influenzabile dai forti campi magnetici che gli apparati per risonanza generano.

Nelle misure

Non può influenzare in alcun modo il campo magnetico. Per esempio, nei laboratori EMI/EMC, opera come un ?orecchio artificiale? senza disturbare o distorcere minimamente le misure effettuate su un telefono cellulare.

In atmosfere potenzialmente esplosive
Una versione speciale del microfono ottico (IAS MO 2000 Set) trova applicazione nel monitoraggio acustico di impianti di disidratazione gas nella produzione proprio di gas naturale. In tali applicazioni il microfono riesce a captare anche le minime fughe che risulterebbero invece irrisorie da causare una perdita di pressione o innescare un messaggio di allarme in altri sistemi di controllo.

I principi operativi del microfono ottico

All'interno del microfono ottico la luce di un LED viene diretta verso un diaframma riflettente mediante un cavo a fibra ottica. Il diaframma riflette parte della luce verso il ricevitore ottico. Se il diaframma viene messo in movimento da un segnale sonoro, il raggio di luce riflesso viene deflesso, col risultato che più o meno luce viene accoppiata all'interno della fibra fino al ricevitore ottico. Alla fine del processo un fotodiodo converte le variazioni di intensità luminosa in variazioni di segnale elettrico.

(www.presspool.it - www.exhibo.it)
  • Like
  • Tweet
  • +1
  • Pin it
  • Mail

Viewers of this article also read...