Sennheiser
Redazionali
Tutorial
Annunci
Forum

Due nuovi moduli per la serie di microfoni Sennheiser MKH 8000

  • Like
  • Tweet
  • +1
  • Pin it
  • Mail

Secondo la casa produttrice, la serie microfonica Sennheiser MKH 8000 nasce espressamente per dedicarsi alle riprese audio di altissima qualità, soprattuttoper la registrazione di musica classica e in ambito cinema e broadcast, proprio grazie alle eccellenti qualità sonore ed alla versatilità nei confronti delle diverse pressioni sonore.

Sono previsti tre modelli a condensatore, MKH 8040 cardioide, MKH 8050 super-cardioide e MKH 8020 omnidirezionale.
Ciascuno dei tre microfoni è composto da due moduli: una testa microfonica che racchiude la capsula scelta e un modulo amplificatore/alimentatore dotato di connettore XLR.

Modulo Filtro MZF 8000

Il nuovo modulo filtro è siglato MZF 8000 e fa in modo di sopprimere in modo molto efficace qualsiasi rumore dovuto al maneggiamento del fonico di ripresa e anche il disturbo del vento che dovesse insinuarsi nella capsula, il modulo MZF 8000 infatti dispone di due filtri sulle basse frequenze: un roll-off che è attivabile quando necessario e un secondo filtro fisso che interviene come taglio sui bassi per assicurare una soppressione efficace delle frequenze sotto ai 20 Hz.
Come gli altri moduli della serie, anche questo modulo filtro può essere impiegato come unità remota grazie ai cavi predisposti , così da poter diminuire ancora il peso di asta e microfono da ripresa.

Il modulo, privo di trasformatore sull'uscita, può essere facilmente connessa ad apparati di registrazione.

Modulo Digitale MZD 8000

Il nuovo modulo digitale MZD 8000 di fatto trasforma la serie di radiomicrofoni Sennheiser MKH 8000 in un sistema digitale personalizzabile: può essere avvitato sulla testa del microfono al posto del tipico modulo XLR e converte il segnale audio dell'MKH 8020 (omni-direzionale), MKH 8040 (cardioide) e MKH 8050 (super-cardioide) in un segnale digitale.



Oltre al convertitore A/D (24-bit, frequenze di campionamento fino a 192 kHz), il modulo digitale contiene una unità DSP perfettamente integrata.

Un software di controllo via PC dedicato e una interfaccia AES 42 consentono di controllare a distanza i setting dei microfoni. é no, anche nel live sound.

(www.presspool.it - www.exhibo.it)
  • Like
  • Tweet
  • +1
  • Pin it
  • Mail

Viewers of this article also read...