Neumann KM A series
+
Neumann KM A series

KM A series, Pacchetto Microfono from Neumann in the KM series.

Recensioni Utenti
Price engine
Annunci
Forum

Serie Neumann KM A

  • Like
  • Tweet
  • +1
  • Pin it
  • Mail

Questa nuova serie di microfoni miniaturizzati KM A rappresenta l'evoluzione dei già conosciuti modelli compatti miniaturizzati e modulari serie KM 180.

La variante di oggi -sempre indirizzata alla registrazione di strumenti musicali- prevede la possibilità di impiegare un unico “corpo” e a scelta ben otto capsule microfoniche KK (quindi con ottimi risparmi di scala), ciascuna caratterizzata da diagrammi di cattura molto diversi, proprio per sposare qualsiasi situazione di ripresa. In effetti questo set è assai versatile perché l'utente può anche scegliere se utilizzarlo nel dominio analogico oppure in quello digitale.
Infatti, per un perfetto abbinamento alle otto capsule la casa madre mette a disposizione un modulo d'uscita che può essere a scelta analogico “KM A” (P48, uscita su XLR a 3-pin) con switch di pre-attenuazione a 10 dB, oppure digitale, nella configurazione “KM D” (AES42, uscita su XLR a 3-pin).

Eccoa le otto capsule a scelta e le relative caratteristiche:

  • Capsula KK 131 Omnidirezionale (Applicazioni: registrazioni Near-field/campo-libero, capsula equalizzata) usata come “main mic”: con un piccolo ensemble o un solista in distanza ravvicinata in un ambiente bilanciato, produce registrazioni molto neutrali e non c'è necessità di attenuare rumori estranei; usata come “spot mic” si occupa di piano, chitarra acustica, strumenti a fiato, ma anche percussioni e batteria.
  • Capsula KK 133 Omnidirezionale (Applicazioni: registrazioni a Media distanza - Decca Tree/a campo diffuso, capsula equalizzata in titanio con una risposta ai transienti molto veloce; SBK 133 raccomandato) per riprendere ensemble, un'orchestra o altre sessioni acustiche (senza dover attenuare rumori estranei); come spot mic si prende cura di chitarre, strumenti a fiato, ma anche percussioni e batteria.
  • Capsula KK 183 Omnidirezionale (Applicazioni: registrazioni da grande distanza/ a campo diffuso capsula equalizzata) per la cattura di acustica ambientale, di un ensemble e orchestre; per registrazioni molto neutre al di fuori del raggio del riverbero se non c'è necessità di attenuare il rumore estraneo; ideale in una registrazione stereo con coppia di microfoni AB e in quelle stereo con dischi Jecklin o Schneider; come spot mic è ottima con strumenti a fiato, organo e cori.
  • Capsula KK 143 ampio Cardioide; opera in pratica come un Omni ed è raccomandata per riprese di ampie orchestre e in special modo per bassi, ampli per chitarre, doppi bassi, cori/ensemble (se l'attenuazione laterale dovuta a un cardioide è troppo alta); nelle riprese da vicino cattura al meglio chitarre, strumenti a fiato, percussioni e altoparlanti Leslie, ma anche nelle registrazioni di voci (dove sia necessario un effetto di prossimità inferiore rispetto a quello creato da un microfono cardioide).
  • Capsula KK 184 Cardioide; di uso universale e in special modo dove sia necessario attenuare il suono fuori asse (principalmente da dietro) derivato da altri strumenti, infatti è ottimo per attenuazione posteriore; perfetto in configurazioni stereo tipo ORTF o come microfono medio nei setup MS; in configurazione ravvicinata si fa notare nell'Overhead miking di strumenti a corde a fiato, piano, ampli per chitarre e percussioni.
  • Capsula KK 145 Cardioide (Applicazioni: registrazioni Near field / con roll-off sulle basse frequenze) per basso o ampli chitarre, tom, e Leslie. Ottima nelle riprese ravvicinate con la voce dai diffusori, dove riduce naturalmente l'effetto prossimità
  • Capsula KK 185 Ipercardioide; come la KK 184 attenua suoni fuori asse, laterali e posteriori, produce un suono caldo nelle riprese in prossimità e nel close miking è indicato nelle riprese dall'alto e dei tom.
  • Capsula KK 120 Figura a Otto, utile come microfono laterale in applicazioni stereo MS, in riprese con tecnica Blumlein stereo, come microfono per l'audience nelle riprese tv montato vicino ai diffusori, con caratteri di ripresa molto consistenti e direzionalità accentuata su tutta la gamma di frequenze; ottima reiezione delle sorgenti sonore laterali e nel parlato dove due interlocutori interagiscono di fronte.

(www.exhibo.it)

  • Like
  • Tweet
  • +1
  • Pin it
  • Mail

Viewers of this article also read...