Martin
Redazionali
Tutorial
Annunci
Forum

Martin Professional lancia il Jem ZR44 Hi-Mass™

  • Like
  • Tweet
  • +1
  • Pin it
  • Mail

Martin Professional annuncia il lancio del nuovo Jem ZR44 Hi-Mass™, "un'affidabile ed efficientissima macchina da fumo che assicura un'erogazione precisa su tutto l'intervallo, da sottile a denso" - scrive la casa produttrice.

"Ideale per molteplici scenari, da piccoli luoghi di riunione a stadi e teatri di grandissime dimensioni, questa evoluzione del Jem ZR33 Hi-Mass è una macchina robusta e professionale che vanta una tecnologia avanzata per prestazioni di altissimo livello, compresi miglioramenti delle funzioni digitali".

Alloggia una caldaia da 1800 W per ben 1200 metri cubi di fumo denso al minuto. Sempre operativo grazie a un capiente contenitore per liquidi da 9,5 litri, è in grado di funzionare per periodi prolungati senza rifornimento.

La tecnologia soft start proprietaria di Martin assicura un'emissione regolare e silenziosa, mentre un sistema di rilevamento del fluido indiretto garantisce anni di funzionamento senza manutenzione.

Un'interfaccia DMX e un telecomando digitale multifunzione incrementano la flessibilità e agevolano la programmazione e il controllo. Jem ZR44 Hi-Mass è compatibile con RDM, per cui gli utenti possono controllare le prestazioni della macchina raccogliendo i dati in remoto per poterli esaminare immediatamente e completare la ricerca e soluzione dei problemi in minuti, invece che in ore.

Jem ZR44 Hi-Mass può essere posizionato a terra o montato su traliccio.

Sono disponibili numerosissime opzioni di liquidi Martin per diverse applicazioni, tra cui il liquido Pro Steam Simulation progettato appositamente per effetti "vapore" a rapida dispersione. I liquidi Martin sono a base di acqua e non lasciano residui oleosi sugli apparecchi di illuminazione.

Per maggiori informazioni accetta il distributore Martin o il coordinatore PR  Larry Beck:

Telephone: +1 719 686 0793,
E-mail: larry.beck@martin.dk
  • Like
  • Tweet
  • +1
  • Pin it
  • Mail

Viewers of this article also read...