Jet City Amplification JCA20H
+

JCA20H, Tube Guitar Amp Head from Jet City Amplification.

  • Modifica la dimesione del testo
  • Stampa

Jet City JCA20H: il Test

Suffra Jet City

  • Like
  • Tweet
  • +1
  • Pin it
  • Mail

Se il famoso Mike Soldano si mette alla guida dello sviluppo di un nuovissimo brand di abbordabili amplificatori valvolari è difficile non prestare attenzione alla cosa. Abbiamo provato la nuova testata da 20-watt della Jet City, economica e con una personalita spiccata

Jet City JCA20HGli amplificatori compatti vanno molto di moda al giorno d'oggi. Abbiamo già testato un bel numero di combo fino a 5 watt,  come il Fender Champion 600, e anche testate compatte e facili da usare come l'Orange Tiny Terror. Jet City se la gioca nell'ultima categoria con i suoi ampli completamente valvolari venduti a prezzi che terrorizzano i competitori. Dopo aver capito che dietro a tutto sta Mike Soldano, un guru dell'amplificazione per chitarra degli anni '90, puoi rilassarti  per quel che riguarda la qualità del prodotto. In più, la filosofia Jet City è davvero semplice: niente orpelli e ornamenti, solo i parametri fondamentali in grado di offrirti  attrezzatura di alta qualità, concepita a Seattle e realizzata in Cina a un prezzo ragionevole. Infatti, la testata da 20-watt che stiamo per testare ha un prezzo di listino di  $330 e sembra avere tutte le carte in regole per sedurre molti tra i chitarristi...

 

Proviamo a scartare la bestia!

 

Soldano on Sale

Jet City JCA20H

Non appena vediamo i controlli dell'ampli compatto, siamo sorpresi positivamente dal design neroazzurro, tipico del marchio. Invece di riesumare un look vintage, Jet City guarda avanti, offrendo un look moderno e contemporaneo. Soprattutto di gusto. Qualcosa che non possiamo dire di tutti i costruttori di ampli. La struttura si bassa su un cabinet di legno multiplo, uno chassis in allumino laminato a freddo, calibro 16, e una copertura in vinile molto bella.

Le maniglie di plastica facilitano il trasporto della testata (9x9x19.5, 21.3 lbs) alla tua saletta, all'appartamento di un tuo amico o in Spagna (o in Norvegia pure!)

 

Sotto la maschera potrai trovare uno stage di preamplificazione con tre valvole 12AX7 un amplificatore di potenza con un paio di EL84. Niente se non caratteristiche standard, testate e collaudate: perché cambiare la squadra che vince? Il rectifier utilizza un circuito integrato, e lo stage di amplificazione di potenza può essere abbinato a una speaker cabinet da 8 o 16 ohm.

 

Ora diamo un'occhiata ai controlli del pannello frontale.

 

Meno Controlli per per un Suono più Forte

Jet City JCA20H

Sebbene non sia così ascetico come il Tiny Terror, lo small Jet City fornisce solo i controlli fondamentali (gain, EQ 3-bande, presence e master volume) tutto questo in una scala da 1 a 9. Ovviamente, c'è un input, così come uno switch dello stand by e dell'on/off. Ci manca soltanto una sezione reverb o un FX loop, ma possiamo anche dimenticarcene, considerando il prezzo. Sul pannello posteriore, troverai una griglia per proteggere le valvole e permettere la dissipazione di calore e tre connettori per un paio di speaker da 8 ohm o uno single da 16 ohm. La gamma dei prodotti della Jet City include tre speaker cabinet davvero abbordabili, equipaggiati con modelli speaker Eminence: 1x12, 2x12 (mono o stereo) e 4x12. Da notare che questa testata è anche disponibili come combo con uno speaker 12". Il catalogo Jet City include testate da 50 o 100 watt, così come un promettente modello da 5 watt chiamato PicoValve... Il produttore ha anche annunciato il JetStream ISO12USB, Uno speaker cabinet equipaggiato con connettori USB che permettono una registrazione silenziosa anche se l'ampli è alzato a manetta.

 

Ma torniamo al JCA20H e prendiamo una chitarra!

 

Come Suona il Jet City

Jet City JCA20H

Per provare questa piccola furia, utlizziamo una Gibson Les Paul Studio, una Gretsch G5129 con Pickup TV Jones Magna'Tron pickups e una Squier Telecaster Custom dalla Classic Vibe Series
Per la registrazione utilizziamo un Two Notes Torpedo con impulsi 4x12 e un microfono ribbon della Beyerdynamic M160.

 

Abbiamo cominciato con la Les Paul e notiamo subito che  il piccolo Jet City fornisce un crunch sonoro piacevole: il potente pickup al ponte della chitarra manda in overdrive l'ampli non appena il settaggio è sul 2, colpendo le corde con forza. Il suono è molto buono , articolato e riproduce ogni singola sfumatura. Crassi e grassi riff sono vengono che è una meraviglia, e ti permettono di suonare da 'lead guitarist' senza versare una goccia di sudore. Al di là della bella personalità il sound è definitivamente più rock che jazz. Se vuoi un suono pulito con una Les Paul dovrai utilizzare settaggi del gain davvero bassi e alzare il master - comunque davvero convincente. L'ampli ha soltanto un canale singolo ma è comunque abbastanza versatile. L'EQ lavora davvero e il controllo di presence ti permette di aggiungere alte frequenze per ottenere una risposta più precisa. In  breve, l'ampli  è fantastico con un humbucker!

 

Jet City JCA20HSuonando la Telecaster, possiamo riconoscere immediatamente il tipico twang della chitarra. La distorsione non è davvero intensa e non va in crunch così rapidamente come la Les Paul, ma questo ha più a che fare con la chitarra che con l'ampli. Mentre il suono pulito non è abbastanza rotondo ( ma comunque buono) , il crunch è davvero sorprendente.
 

La Gretsch è una chitarra davvero speciale grazie ai suoi pickup humbucker e twang da single-coils con il fattore aggiunto del corpo e della resonance della chitarra. Il suono pulito è molto buono con il pickup al manico e il crunch davvero tagliente con il pickup al ponte. Sotto puoi trovare qualche sample sonoro: sono inclusi alcuni esempi suonati con la  Squier Telecaster Classic Vibe che abbiamo usato per testare l'ampli:

 

 

Les Paul - Micro manche - Gain = 1,5
00:0000:22
  • Les Paul - Micro manche - Gain = 1,500:22
  • Les Paul - Micro chevalet - Gain = 2,500:17
  • Les Paul - Micro chevalet - Gain = 6 - Med = 6,500:15
  • Les Paul - Micro chevalet - Gain = 8 - Mid = 3,500:16



Gretsch - Micro manche - Gain = 2,5
00:0000:23
  • Gretsch - Micro manche - Gain = 2,500:23
  • Gretsch - Micro manche - Gain = 500:18
  • Gretsch - Micro chevalet - Gain = 500:20
  • Gretsch - Micro chevalet - Gain = 800:17



Telecaster - Micro manche - Gain = 2
00:0000:22
  • Telecaster - Micro manche - Gain = 200:22
  • Telecaster - Micro chevalet - Gain = 600:17

 

Conclusione

Jet City JCA20HJet City attacca – nel senso letterale della parola – il mercato degli ampli compatti e più precisamente delle testate da 20 watt. Il prodotto e il design dono senza difetti, il sound "Soldano" è una delizia e il prezzo è semplicemente strabiliante . Aggiungici il look caratteristico e brillante, e otterrai una testata amplificatrice con output di potenza moderato e nessun inutile controllo, il che, davvero, in certi casi può essere un limite (ha solo un canale, nessun reverb o FX loop) ma può certamente fare il suo lavoro dannatamente bene. Infine, ha uno spirito davvero rock: attacca e suona! Per un primo approccio può rappresentare quasi un capolavoro!

 

 

  • Rapporto qualità-prezzo
  • Suono "Soldano"
  • Qualità di costruzione
  • Concezione
  • Look davvero carino
  • Solo un canale